17 ott

I car brand più influenti sui social media [infografica]

best car brands on social media

L’automotive è un settore molto interessante per chi si occupa di marketing e di web reputation management perché i brand automobilistici hanno un’identità riconoscibile, definita dal design delle auto, dalle innovazioni introdotte nel corso del tempo, e dal target cui si rivolgono.

I principali marchi automotive hanno raccolto la sfida del web poiché hanno compreso l’importanza della visibilità online che si traduce in un aumento di contatti e soprattutto in nuove modalità di interazione con utenti e potenziali clienti. In altre parole, il calo delle immatricolazioni e delle vendite di auto ha spinto le aziende a investire sui canali promozionali online, da un lato per consolidare e migliorare la reputazione del brand, dall’altro per comunicare più efficacemente l’auto come espressione dello stile di vita del guidatore, attraverso foto, video e contenuti prodotti ad hoc.

I social media offrono una grande opportunità ai car brand: ascoltare le richieste dei clienti, comprenderne i bisogni, saltare gli intermediari e diffondere contenuti virali, una chance che queste aziende stanno imparando a sfruttare, come dimostra la ricerca che abbiamo svolto, Best Car Brands On Social Media, di cui presentiamo l’infografica.

Perché fare una ricerca su automotive e social media?

Sebbene gli investimenti pubblicitari complessivi dei brand automobilistici siano in calo, l’automotive resta un settore trainante per l’advertising online, e i social network costituiscono un banco di prova per i brand che vogliono sperimentare nuove strategie promozionali.

La ricerca condotta da Reputation Radar e Secret Key riguarda la presenza dei car brand su Facebook, Twitter e Youtube e valuta il successo dell’interazione sui vari canali tramite il calcolo dell’engagement, ottenuto grazie a una serie di tool proprietari che misurano non solo il numero di aggiornamenti, like, follower e utenti iscritti ma soprattutto le effettive attività social dei brand e le reazioni degli utenti raggiunti.

Con l’infografica Best Car Brands On Social Media vogliamo presentare i dati della ricerca in maniera originale e intuitiva, con l’intento di trasmettere il dinamismo e la vivacità che caratterizza i marchi automobilistici.

Dai grafici emergono differenze sostanziali in merito al successo ottenuto sui tre canali social che abbiamo selezionato, risultato delle campagne di marketing concentrate su unico canale, e al contempo si evince una decisa cross-medialità dei car brand, che hanno saputo elaborare approcci più emozionali nei confronti degli utenti, privilegiando la dimensione ludica anziché quella meramente promozionale.

I brand delle auto dominano Facebook

Abbiamo esaminato le fanpage dei principali brand automotive e, come conferma un altro report della Simply Measured, i car brand performano meglio su Facebook rispetto ad altre nicchie di mercato, merito dell’impatto visuale che nell’industria automobilistica è da sempre il fattore principale.

Ciò non significa limitarsi a usare la pagina Facebook come uno showroom bensì sfruttarla per raccontare la storia del brand, postare foto dei tour internazionali delle auto, immagini dei prototipi e modelli vintage. Un case study di engagement di successo è quello della Porsche che ha lanciato una singolare iniziativa proprio lo scorso inverno.

Per celebrare i 5 milioni di like della pagina ufficiale, il brand tedesco ha pensato di coinvolgere i fan nel design di una versione limitata del modello 911 Carrera 4S, rivolgendosi al “the best expert panel in the world: our fans”. Per la prima volta i fan della Porsche hanno potuto scegliere il colore esterno dell’auto, il tipo di ruote, gli interni e altri dettagli, seguendo passo dopo passo il making of.

porsche-contest-facebook

Questa iniziativa è durata fino ad agosto ed è stata strutturata in più fasi, con il culmine rappresentato dal premio finale, il test drive di quest’auto esclusiva destinato all’utente che dimostra di avere il maggior numero di fan della Porsche nella sua lista di amici. In questo modo chi segue il brand Porsche è invogliato a invitare i suoi amici per vincere il premio, innescando così un meccanismo virale immediato e spontaneo.

Al termine del contest la pagina Facebook ha raggiunto 5 milioni e 800.000 like, la conferma che chiedere il parere degli utenti è una strategia vincente su Facebook.

Campagne di successo su Twitter con zero follower

Un uso insolito di Twitter nell’automotive marketing è quello sperimentato dalla Abarth che per lanciare il modello Abarth 500 ha creato il profilo Twitter @Abarth500_DE e l’hashtag #ZeroFollowers, cioè il primo account Twitter che non può essere seguito da nessuno.

fiat-abarth-500-twitter

Quando l’utente clicca sul tasto Following viene bloccato e riceve un messaggio da Abarth che invita a provare dal vivo questo modello perché “è troppo veloce per essere seguito”. Giocando sul doppio senso del verbo “seguire”, Abarth trasmette un’idea di velocità, incuriosisce gli utenti e scatena il word of mouth.

User generated content su YouTube per vincere un’auto

I video contest sono diventati la regola negli ultimi anni, tuttavia è possibile proporre un concorso che si distingua da tutti gli altri mantenendo un legame forte con il prodotto reclamizzato, è il caso della BMW che per lanciare la serie 3 328i ha ideato un contest su YouTube invitando gli utenti a inviare i propri video per vincere proprio una di queste auto.

Il compito dei partecipanti consisteva nel produrre un video della durata di 5,9 secondi, ovvero il tempo di accelerazione di quest’auto da 0 a 100 km/h, con cui spiegare perché si desidera guidare la 3 328i. Una giuria ha selezionato il vincitore, l’autore del video “Test Drive Nostalgia”.

Con questa tattica BMW ha usato i contenuti generati dagli utenti per promuovere il nuovo modello e al contempo lanciare il sito ufficiale della serie 3, linkato sul canale YouTube ufficiale.

L’obiettivo di BMW era dare fiducia ai propri fan, anche quelli che non hanno mai posseduto un’auto BMW ma sono ugualmente sostenitori del brand.

Come acquisire autorevolezza sui social

L’automotive, come dimostrano i numeri della nostra infografica che compara i profili ufficiali dei maggiori car brand internazionali, è un settore molto attivo che presenta numerose best practices che possono essere adottate anche da altre aziende.

Il concetto fondamentale si può riassumere in poche parole: sui social media non esistono bersagli da colpire ma persone a cui parlare.

E ora godetevi l’infografica!

infographic_automotive

Per utilizzare l’infografica sul tuo blog utilizza il codice embed di seguito:

2 Commenti

  1. I featured your info graphic in a blog post on my site!

    Best car brand on social media [INFOGRAPHIC]

    http://petertrapasso.com/best-car-brand-social-media-infographic/

    cheers,

    Peter Trapasso

Lascia un Commento

I campi contrassegnati sono obbligatori *.